20 dicembre 2011

Roberts Acqua di Rose


Roberts Acqua di Rose :l'acqua distillata alla rose roberts è ideale dopo la pulizia del viso e del collo per tonificare la pelle restituenendole tutta la sua naturale freschezza.
Grazie alla sua formula delicata aiuta a prevenire i rossori e le irritazioni causate da agenti esterni e, applicata sulle palpebre, cancella ogni traccia di stanchezza.
Per mantenere intatta la sua delicata fragranza, richiudere bene la confezione dopo l'uso.
L'acqua distillata alle rose roberts è composta dall'essenze di tre rose di qualità superiore. L'acqua di rose mantiene la pelle, anche le più delicate, giovane ed elastica. 
Agisce sull'epidermide come un leggero tonico rendendo chiara e luminosa la pelle.
Imbevere un batuffolo di cotone con acqua di rose e picchiettare delicatamente il viso e il collo insistendo nei punti dove temete la formazione di rughe. L'acqua di rose aiuta a prevenire i rossori e le irritazioni causate dall'azione di agenti esterni e ridona alla pelle tutta la sua naturale freschezza.
Quantità : 300 ml
Scadenza : 12 mesi dall'apertura
PREZZO 2,50 euro

Finito il mio ultimo tonico, il tonico Clinians alla malva (vedi recensione) che sinceramente non mi ha entusiasmata, ho acquistato il più classiso fra i tonici, appunto l'acqua di rose. 
L'acqua di rose della Roberts si può considerare un prodotto storico, uno di quei prodotti conosciuti da tutti e intramontabili, che sopravvivere di generazione in generazione.
Sul web ho letto che la formula di questa acqua di rose è cambiata nel tempo, in passato era naturale, oggi hanno inserito conservanti potenzialmente dannosi e altri ingredienti sintetici, con un INCI pessimo, da evitare.
Personalmente io non posso fare un confronto con la vecchia acqua di rose perchè non ho mai provato il prodotto "originale" degli anni '80, ma solo questa attuale, quindi non posso recensirvi le differenze ma parlarvi esclusivamente di questa "nuova" formula.
L'inconfondibile profumo di rosa è la caratteristica tipica di questo tonico, deve ovviamente piacere l'odore della rosa. Devo dire che a me questa profumazione piace, è dolce ma non troppo, fresca, gradevole e classica.
Attenzione a quando si versa il tonico sul dischetto, il buco del flaccone è proprio un buco grande, quindi tenete premuto il cotone altrimenti se versate "a distanza" vi lavate.
Come tutti i tonici garantisce quella piacevole sensazione di freschezza della pelle quando applicato-tamponato con il dischetto di cotone; è questa freschezza istantanea e temporanea che rivitalizza la pelle, anche se i segni di stanchezza non vengono certo cancellati con un tonico.
Non brucia sulla pelle e non da fastidio nemmeno quando passato sugli occhi, quindi è un prodotto delicato, adatto per pelli sensibili. Lascia la pelle liscia, vellutata e morbida al tatto.
Fra i vari tonici che ho provato, una volta evaporato, non tira e secca eccessivamente la pelle come fanno alcuni che sono addirittura molto fastidiosi.
Certo che non apporta comunque idratazione o emollienza, e men che meno cancella le rughe o rende la pelle più giovane, ma devo ancora trovare un tonico che fa qualcosa in più oltre a umettare e rinfrescare la pelle. 
Non vedo alcun potere struccante aggiuntivo e se è rimasto un pò di alone nero dopo il latte detergente, questo tonico non lo rimuovere.

In conclusione anche se alcune ragazze vedono questo tonico come veleno per la pelle, io mi sono trovata bene, niente di cui lamentarmi, non mi ha dato problemi nel breve tempo e visto il prezzo accettabile, la consiglio.

13 dicembre 2011

Somatoline scrub levigante


Somatoline Cosmetic Scrub levigante :  è un esclusivo trattamento cosmetico levigante i cui effetti sono paragonabili alla microdermoesoliazione. Infatti sfrutta l'azione sinergica del massaggio con i sali marini ed oli vegetali idro-emollienti in grado sia di eliminare le cellule morte accumulate sulla superficie della pelle, che rendono la pelle ruvida ed impoverita che di garantire un elevato apporto di idratazione ai tessuti cutanei.
La pelle risulta rinnovata, liscia, idratata e dinamizzata dalla prima applicazione e quindi più ricettiva agli ingredienti attivi di altri trattamenti cosmetici successivi migliorandone l'assorbimento. In più l'assottigliamento dello strato corneo, oltre a rendere la pelle più sana e di bell'aspetto, associato ad una deguata protezione solare, la prepara all'esposizione al sole per un'abbronzatura più uniforme e luminosa favorendo un prolungamento dell'effetto dorato.
Somatoline cosmetic trattamento scrub levigante contiene Bioscrub-complex, complesso attivo naturale a base di sali marini a granulometria differenziata e olio di jojoba che, esaltato dal massaggio, svolge triplice azione : 
rinnova l'epidermide liberandola dalle cellule morte e impurità che ne ostacolano la respirazione e la ricettività
garantisce un elevato apporto di idratazione ai tessuti cutanei, favorendo la penetrazione dei trattamenti cosmetici successivi
aiuta a stimolare la microcircolazione superficiale grazie all'azione meccanica del massaggio-scrub.
Inoltre bioscrub-complex è arricchito da un concentrato atomizzato di acqua marina, uno speciale concentrato contenente 92 diversi elementi che esplica un effetto rivitalizzante e tonificante.
Test clinici condotti su 26 soggetti con pelle secca, ruvida e impoverita. L'efficacia del prodotto è stata valutata strumentalmente comparando i valori ottenuti dopo il primo utilizzo con i valori iniziali. I test hanno mostrato fin dalla prima applicazione una riduzione dei microrilievi della pelle fino al 60%, donandole un aspetto liscio e levigato. Inoltre, fin dal primo trattamento, l'epidermide risulta più idratata del 30% (valore medio). Rinnovata e idratata, la pelle risulta visibilmente liscia e più ricettiva agli ingredienti attivi dei trattamenti cosmetici successivi.
Sotto alla doccia applica sulla pelle bagnata, massaggiare il prodotto in senso circolare, sciacquare solo con acqua.
Idromassaggio, massaggiare il prodotto sulla pelle inumidita ed immergersi nella vasca.
Bagno turco-sauna, massaggiare il prodotto sulla pelle bagnata ed entrare nel bagno turco o sauna.
Se ne consiglia l'uso regolare 1 o 2 volte la settimana. Al termine dell'utilizzo sciacquare con acqua senza usare bagnoschiuma per prolungare gli effetti benefici.
Lo scrub usato da solo è un perfetto trattamento levigante dermoesfoliante. Se utilizzato in combinazione con i trattamenti snellenti e rimodellanti Somatoline Cosmetic, rappresenta un programma completo per snellire e rimodellare la silhouette.
Uso esterno. Non portare a contatto con gli occhi; in caso di contatto accidentale sciacquare abbondantemente con acqua. Evitare di applicare il prodotto sulla cute lesa (ferite, abrasioni, escoriazioni ecc.) o irritata.
Non disperdere nell'ambiente solo l'uso.

Ingredienti : maris sal, PARAFFINUM LIQUIDUM, prunus amygdalus dulcis oil, simmondsia chinensis oil, isopropyl myristate, parfum, tocopheryl acetate, triticum vulgare germ oil, bht, CI 61565Quantità : 600 gr
Scadenza :  12 mesi dall'apertura

PREZZO 23,20 euro in sconto (prezzo pieno 27 euro!!!!!)

Dopo aver provato e finito Geomar Thalasso Scrub rimodellante (vedi recensione) con cui mi sono trovata benissimo, ho deciso di cambiare scrub e provare quello della Somatoline.
La prima cosa che c'è da dire è che a parità di quantità di prodotto (entrambi 600 gr) Somatoline costa più del doppio!!! Quando ci sono queste differenze di prezzo mi viene sempre la curiosità di testare se il maggior prezzo è dovuto alla maggior qualità oppure esclusivamente alla marca. 
Una volta mescolato con l'apposita palettina, Somatoline scrub risulta come un composto super concentato, pieno di granuli azzurri finissimi, anche più piccoli dello scrub Geomar, ma molto leviganti e per questo si può considerare veramente un prodotto micro-dermoabrasivo superficiale.
La consistenza è decisamente più secca, asciutta e meno oleosa di Geomar. Quando si mescola il composto la parte "liquida" è infatti pochissima e in superficie e una volta amalgamata alla parte granulosa viene tutta assorbita dai granuli. Questo però non è una cosa positiva in quanto lo scrub tende a non rimanere compatto, a sgranellare e cadere a terra.
La pelle con questo scrub deve essere bagnata, non tamponata con l'asciugamano.
Somatoline non crea l'emulsione che crea invece Geomar e il massaggio risulta più secco e rude, più aggressivo e graffiante sulla pelle. Concordo sulla reale azione di rimozione delle cullule morte e la stimolazione del microcircolo, invece non sono per nulla d'accordo sul fatto che è un prodotto emolliente e idratante.
La profumazione è mentolata e fresca; questo è a preferenza personale e non incide sulla qualità del prodotto, ma personalmente preferisco la profumazione calda, avvolgente, rilassante, effetto "SPA" di Geomar.
Il massaggio crea una lieve produzione di calore dovuto allo sfregamento con i granuli, ma subito dopo si avverte una senzazione di fresco intenso, energizzante, che permane dopo lo sciacquo con l'acqua dando la sensazione revitalizzante e "tonificante".
Non trovo per nulla gradevole il momento dello sciacquo dello scrub : con Geomar la pelle rimane morbida, liscia, nutrita e vellutata, e la componente oleosa che si sente durante il massaggio fa il suo dovere senza ungere. Purtroppo quando si sciacqua Somatoline si sente moltissimo la paraffina, la pelle diventa idrorepellente e forma le bollicine da unto artificiale.  
Ho letto su internet molte recensioni positive su questo scrub, ma sicuramente - o almeno probabilmente - perchè chi ha usato lo scrub Somatoline non ha provato lo scrub Geomar.

In conclusione posso dire che al prezzo nettamente superiore non corrisponde una qualità superiore, anzi la ritengono sensibilmente inferiore, quindi una volta finito questo vaso di Somatoline non lo comprerò più e lo sconsiglio.

12 dicembre 2011

Trucco viso i miei step : dalla crema all'illuminante

Questo post parla degli step trucco che seguo per il viso a partire dalla crema idratante ad arrivare all'illuminante, escludendo perciò il trucco occhi e il trucco labbra.

STEP 1 - crema idratante e primer viso
La prima cosa è l'applicazione della crema su tutto il viso e collo, la spalmate e la fate assorbire bene; se ne avete applicata troppo e la pelle è troppo lucida tamponante con una velina. A seconda della vostra pelle potete applicare semplicemente una crema idratante oppure una crema matificante o anche una crema nutriente se la vostra pelle è secca.
Dopo la crema applicate il Primer viso, o su tutto il viso o solo nelle zone dove avete bisogno (pori dilatati, zona T lucida, rughette intorno agli occhi o bocca etc.). Io applico il Primer viso in piccola quantità su tutto il viso.
Nella foto qui sotto ho applicato prima Kiko mat fluid e poi L'Oreal studio secrets.


STEP 2 - correggere le discromie
In base al problema della vostra pelle - se ne avete, altrimenti saltate questo step - andate a correggere le discromie della pelle. Ad esempio in caso di couperose diffusa al viso utilizzerete una base verde per spegnere il rossore dovuto alla couperose o se avete una pelle asfittica e grigiastra andrete a correggerla con una base rosata.
Nel mio caso utilizzo solo un correttore verde quando ho i brufoli rossi infiammati e vado ad applicare puntualmente. A seconda del prodotto che uso e a seconda della vostra preferenza potete o applicare strato su strato di colore, quindi prima il verde e in seguito il correttore beige, oppure creare una "pappina" con la mescolanza dei due colori e fare una unica applicazione.
A seconda del formato del prodotto e della vostra manualità potete applicare il correttore con le dita o con il pennello a setole sitnetiche.
Inoltre sono abituata a non spalmare o sfumare il correttore in quanto lasciandolo "puro" ottengo maggiore coprenza; il fondotinta mi permetterà in seguito di uniformare il tutto.
Nella foto qui sotto ho utilizzato Kiko natural concealer nel colore n.04 verde, usando l'applicatore a spugnetta già incluso.


STEP 3 - il correttore
Vado ad applicare il correttore colore beige sul correttore verde e anche su tutte le altre discromie, cioè le varie macchie brune della pelle.
A seconda del prodotto che usate potete applicare il correttore con le dita o con l'apposito pennellino da correttore. Anche in questo caso applico il correttore tamponando, senza strisciare o sfumare, per avere sempre la massima coprenza.
Faccio notare che lo step del correttore e lo step del fondotinta che vi descrivo in seguito, possono essere invertiti a seconda delle preferenze : io preferisco prima correggere con il correttore e poi uniformare con il fondotinta. Se in seguito al passaggio del fondotinta dovessero per caso rispuntare delle discromie perchè molto intense, riapplico una punta di correttore dove occorre, poi inciprio.
Nella foto qui sotto ho usato Kiko full coverage concealer nel colore 04, con il pennello da correttore della MUFE.
N.B. attenzione ad utilizzare i correttori colorati (verde, viola, giallo etc.) e a dosarli bene. Nel mostrarvi in foto l'applicazione del correttore verde potete notare che la quantità di verde era troppa in confronto al rossore dei brufoli e quindi applicando il beige, il risultato finale di sovrapposizione è troppo grigiastro.


STEP 4 - le occhiaie
A seconda della quantità (leggere, pesanti), del colore delle vostre occhiaie (viola, blu, grigie) nonchè del vostro tipo di contorno occhi (secco, con rughe, grasso) si utilizzerà un prodotto per andare a coprire le occhiaie. Questo passaggio cambia molto a seconda delle vostre personali esigenze.
Personalmente utilizzo lo stesso correttore sia per le discromie della pelle sia per le occhiaie, in quanto non ho occhiaie problematiche e mi diventa più pratico usare un solo correttore ambivalente.
Se proprio non avete occhiaie o sono molto leggere utilizzate solo il fondotinta.
Se avete occhiaie medio-leggere vi basterà un normale correttore beige, quello che usate sul viso, se invece avete invece occhiaie pesanti, marcate o colorate vi servirà un correttore più coprente. 
Le occhiaie marcate sono di solito violacee o bluastre e perciò un correttore beige seppur coprente non è sufficiente perchè rimarrà un alone grigiastro, serve un correttore aranciato o giallastro, in modo tale da correggere il colore della pelle attraverso la teoria dei colori complementari, non solo con lo spessore del prodotto.
Oltre al livello di coprenza del correttore e del suo colore, dovete fare attenzione alla texture, cioè vedere se nel vostro caso è meglio un correttore fluido o cremoso. I fluidi sono meno coprenti ma anche più facilmente spalmabili, quindi più adatti per un contorno occhi secco o segnato da rughe; i cremosi sono più coprenti ma anche più difficili da applicare e adatti per pelli normali, miste e giovani. Trovate sempre un buon compromesso tra coprenza e consistenza.
Io preferisco un correttore più cremoso e asciutto che fluido, perchè il mio contorno occhi tende a lucidare con il passare del tempo.
L'applicazione va bene sia con le dita, sia con il pennello da correttore; io uso il pennello da correttore ma comunque, nel contorno occhi, passo sempre con il polpastrello per stirare le rughette.
Qua sotto ho applicato nelle occhiaie sempre Kiko full coverage concealer nel colore 04.


STEP 5 - il fondotinta
Passo all'applicazione del fondotinta su tutto il viso, orecchie e collo, sfumando molto bene all'attaccatura dei capelli, entrando quasi dentro ai capelli (senza sporcarli), a lato del viso e soprattutto senza lasciare la riga di colore tra viso e collo.
Se avete scelto il colore perfetto di fondotinta non si dovrebbe vedere comunque nessuno stacco!!! Ma non sempre si acquista il fondotinta uguale uguale alla pelle.
Io uso i fondotinta liquidi e li applico con la spugnetta, prima strisciando con la spugnetta e poi tamponando. Questo passaggio è fondamentale per la riuscita del trucco : il fondotinta deve essere dato in modo impeccabile!!
ATTENZIONE : il colore del fondotinta va scelto del colore uguale o più possibile uguale al colore della propria pelle. Non dovete sceglierlo più scuro per sembrare più abbronzante, perchè risulterà innaturale e saranno inevitabili stacchi di colore con il collo. Per dare un effetto abbronzatura potete usare un pò di terra, che vi mostro più avanti.
Il tipo di fontotinta invece va in base ai vostri gusti personali e al vostro tipo di pelle : fluido, in crema, in mousse, compatto, in polvere, minerale.
Non lasciate troppo fondotinta sulle sopracciglia o evitare proprio di applicare il fondo sulle sopracciglia.
Molta attenzione al contorno occhi a non creare rughette e applicate bene il fondo in ogni angoletto, non importa se andate sopra le ciglia, quelle le sistemerete con il mascara. Negli occhi passo la spugnetta almeno 3 volte, dall'angolo interno degli occhi verso l'esterno seguendo quindi la normale direzione della pelle, poi "contropelle" dall'angolo esterno dell'occhio verso il naso e infine stiro di nuovo le rughette dall'angolo interno verso l'esterno.
Controllate bene il fondo nelle pieghe del naso, ai lati del naso e dentro le narici
Sulle labbra io non applico mai fondotinta, ma mi limito a sfumarlo verso le mucose della labbra, perchè per alcuni rossetti (vedi i rossetti a lunga durata) le labbra devono essere completamente pulite.
Non trascurate nemmeno le orecchie, io sfumo il fondotinta sulle orecchie, mi raccomando a non lasciare uno stacco di colore tra viso e orecchie, lasciando le orecchie bianche, soprattutto se i capelli non ve le coprono.
Nella foto qui sotto ho utilizzato Essence stay all day, nel colore n.40 soft honey, applicato con la Ellipse sponge di MUFE.
L'eccessivo grigiore dovuto al troppo correttore verde viene eliminato in quanto ho applicato il fondotinta dopo i correttori; cosa che non potete permettervi se prima applicate il fondotinta e poi i correttori. 


STEP 6 - la cipria
Per fissare il fondotinta è necessario utilizzare la cipria. In passato ho sempre comprato le classiche ciprie compatte, colorate. La classica cipria da borsetta con il piumino sottile e lo specchietto nella confezione!
Da quando ho scoperto la cipria trasparente non uso più ciprie colorate!
L'unico scopo della cipria è fissare il fondotinta, non serve per dare altro colore al viso. 
L'importante è che il fondotinta sia del colore giusto, non va bene scegliere una cipria più scura o più chiara per correggere il colore del fondotinta.
La cipria in polvere bianca una volta applicata diventa trasparente, impalbabile, vellutante, opacizzante e fissante, e non va a modificare il colore del viso dopo il fondotinta.
Attenzione però ad applicarne poca e a spolverare accuratamente il viso, per non lasciare resuidi bianchi che ad occhio nudo non si vedono, ma sotto a certe luci o con i flash della macchina fotografica salteranno fuori come macchie o aloni bianchi!!!!
Qua sotto ho utilizzato Kiko invisible powder.


STEP 7 - la terra
Passaggio che in diverse saltano è l'utilizzo della terra o di una cipria scura per eseguire il contouring del viso. 
Personalmente utilizzo sempre una terra scura, opaca e naturale e la applico ai lati della fronte, sulla attaccatura dei capelli in alto, da sotto lo zigomo scendendo in diagonale sulle guance, sulla mandibola, sotto al mento, ai lati del collo. 
Utilizzo un pennello da viso abbastanza grande, ma non grande e rotondo come un kabuchi, meglio più piatto tipo un pennello da blush, va bene anche tagliato in diagonale, per scavare bene la guancia.
Vi parlo in modo più approfondito del countoring del viso e dell'utilizzo della tecnica del chiaroscuro in questo POST.
Qua sotto ho utilizzato la terra Kiko bronzer powder nel colore 103, terracotta.



STEP 8 - il blush
Dopo aver eseguito il contouring del viso applico il blush o phard in polvere utilizzando un pennello da blush con setole abbastanza piatte, tagliato in diagonale.
Per posizionare il blush e visto che ho già scavato la guancia con la terra, posiziono il pennello sullo zigomo, nel punto più alto e prominente dello zigomo e poi scendo in diagonale seguendo l'osso zigomatico, fermandomi circa a metà dell'occhio, non fino al naso.
Se non avete applicato la terra potete scendere con il blush e scolpire zigomo e guancia con il blush stesso, senza però esagerare e allargarvi.
Eseguo prima il movimento di applicazione dallo zigomo a scendere alla guancia, poi il movimento dalla guancia a salire allo zigomo per sfumare il colore vicino all'orecchio. Non creo una riga netta colorata di blush rosa, bensì un tocco di colore sfumato.
Qua sotto ho usato Elf natural radiance blusher colore flushed.



STEP 9 - l'illuminante
L'ultimo passaggio che io non eseguo mai è l'utilizzo dell'illuminante sul viso.
Come per la terra vi parlo in modo più approfondito dell'illuminante e dell'utilizzo della tecnica del chiaroscuro in questo POST
Non utilizzo i prodotti illuminanti per il viso in quanto accentuano tutti i problemi della mia pelle che ho cercato di mascherare con i passaggi precedenti (prodotti opachi, matificanti). Le polveri o le creme luminose da applicare nei punti di luce del viso diventano sulla mia pelle un controsenso e quindi evito.
I punti da illuminare sono i seguenti : al centro della fronte in verticale, al centro del naso in verticale, al centro del mento in verticale, tra l'occhio e lo zigomo in orizzontale. 
Poi ci sono i punti da illuminare negli occhi, ma rientra nel trucco occhi, e sono : angolo interno dell'occchio, sotto all'arcata sopraccigliare. 
Infine per le labbra un tocco di luce al cento del labbro inferiore. 
Nella foto ho utilizzato un ombretto perlato della Essence. 


07 dicembre 2011

Salviettine struccanti a confronto : Essence, Clinians, Fria, Conad etc.

Questo unico post conterrà tutte le recensioni delle salviettine struccanti che ho provato.
Le salviettine struccanti le uso in modo limitato, quando sono in viaggio e non ho un bagno vicino o quando non sono a casa mia e non ho con me latte detergente e tonico, insomma ogni qual volta ho la necessità di struccarmi in modo rapido.
Indicativamente uso 1-2 salviette alla settimana.
Un tempo le usavo spesso, cioè come unico metodo struccante, senza struccante bifasico occhi, senza latte detergente e senza tonico. Senza lavarmi il viso e senza applicare creme. Un disastro!
Qualsiasi salviettina lascia sempre dei residui, quindi nel corso degli anni sono passata ad uno struccaggio e detersione del viso più corretta e completa. La pelle ne trae giovamento.

Il test sarà sempre fatto sullo stesso tipo di trucco, contenente gli stessi trucchi e comparando di volta in volta due salviettine diverse, una per occhio.
La prova si concenterà sul trucco occhi, un trucco occhi volutamente molto pesante, in quanto tutte le salviettine normalmente superano lo struccaggio del viso (fondotinta, cipria, terra, blush) e quindi la differenza la faranno gli occhi in termini di potere struccante e confort sul viso (occhi che bruciano, contorno occhi che brucia, lacrimamento, secchezza della pelle etc.)
Se ci fossero comunque delle salviettine così pessime da non riuscire a rimuovere la base ve lo dirò.
Il trucco è così composto : ombretto in polvere nero Debby, liquid eyeliner waterproof Essence, Longlasting eye pencil viola Essence, mascara Hypnose Drama Lancome, Eyebrown pencil marrone Givenchy.



Essence my skin al melograno : per tutti i tipi di pelle, salviettine monouso indispensabili per la detersione quotidiana della pelle del viso. Rimuovono efficacemente makeup ed impurità superficiali in un solo gesto. Perfette anche per pelli sensibili. Mattina e/o sera passare delicatamente su tutto il viso, collo e decoltè una salvietta detergente. Non serve risciacquare. Di seguito applicare la crema viso abituale.
Richiudere bene la confezione dopo l'uso.
Prodotto ideale in viaggio.
Quantità : 25 salviette
Scadenza : 3 mesi dall'apertura
PREZZO 1,99 euro

Clinians basyc system : frutto dell'esperienza delle cliniche di bellezza, clinians salviette struccanti con minerali e acqua vegetale di the bianco rimuovono facilmente trucco e impurità da viso, occhi e labbra. Il morbido tessuto e la delicata soluzione struccante costituiscono un sistema di pulizia rapido ed efficace, ideale per tutti i tipi di pelle.
Il mix di minerali e l'acqua vegetale di the bianco contenuti in formula donano alla pelle una piacevole sensazione di freschezza e vitalità, lasciandola tonica e idratata. Il loro delicato profumo fiorito è caratterizzato da un accordo acquatico, petali di rosa e cetriolo, per una sensazione di nuova vitalità e freschezza!
Prelevare una salvietta e assicurarsi di chiudere bene l'etichetta (è indispensabile affinchè le salviette non si secchino). Passarla su tutto il viso compresi labbra e contorno occhi. E' possibile utilizzare entrambi i lati della salvietta.
Oftalmologicamente testato. Ipoallergenico (attentamente formulato per limitare il rischio di alllergie). Senza alcool.
Non buttare nel wc.
Quantità : 25 salviette
Scadenza : 6 mesi dall'apertura
PREZZO


La quantità è uguale, 25 salviettine entrambi, mentre c'è sostanziale differenza nella scadenza, Essence solo 3 mesi dall'apertura mentre Clinians è più nella media con 6 mesi, quindi attenzione a quante ne usate per non farle seccare. Indubbiamente meglio la scadenza più lunga di Clinians.
Le salviettine Essence sono più grandi di quelle Clinians, quindi meglio Essence in quanto preferisco sempre una salvietta più grande rispetto ad una più piccola, perchè così riesco a struccare bene anche collo e orecchie usando sempre una parte pulita di salvietta.
Il tessuto è differente, più sottile, trasparente e soffice quello Clinians, mentre più spesso quello Essence. Alla prova "tiraggio" Clinians infatti cede di più, la trama si apre, mentre Essence rimane più indeformato. Clinians sembra più cotone, Essence più fazzoletto di carta. Tra i due tessuti preferisco un tessuto più sostenuto e resistente, quindi Essence.
L'odore delle salviette Essence è fortissimo, intenso e dolcissimo (melograno) mentre Clinians è più leggero, delicato e neutro. Seppur mi piacciono i prodotti profumati, sinceramente per una salvietta a contatto con gli occhi preferisco una soluzione senza profumo o con poco profumo, quindi per l'odore meglio Clinians.
La quantità di liquido detergente che rende la salvietta più imbevuta è maggiore in Essence e minore in Clinians che secca molto più velocemente. Lasciando le salviette all'aria aperta e aspettando un pò di tempo vedrete che mentre Clinians è già secca, Essence è ancora umida. Preferisco le salviette più bagnate perchè più sono imbevute e meno devo sfregare, quindi indubbiamente meglio le Essence.
Il potere struccante della salvietta è decisamente maggiore in Essence perchè lo sfregamento sugli occhi per rimuovere tutto il trucco è minore per Essence, e a parità di passaggi mentre l'occhio struccato con Essence è pulito, quello con Clinians presenta ancora macchie ed aloni neri. Inoltre Clinians non riesce a togliere tutto l'eyeliner nero lasciando dei residui fra le ciglia superiori. Quindi meglio Essence.
Il confort sugli occhi e contorno occhi è del tutto simile per le due salviette. Non vedo differenze particolari. Non bruciano dentro all'occhio ma il contorno occhi ne risente un pò. Per circa 5 minuti dopo lo struccaggio l'area degli occhi è più sensibile e lievemente arrossata per via dello sfregamento. Anche in questo caso comunque meglio Essence perchè richiedendo meno sfregamento, il contorno occhi è meno stressato.

Essence VS Clinians : vince Essence.

06 dicembre 2011

Kiko brush cleanser


Kiko brush cleanser : detergente delicato per pennelli senza risciacquo. Rimuove i residui di trucco e pulisce le setole in profondità lasciando il pelo morbido e lucente, preservandone il buono stato.
Vaporizzare direttamente sulle setole del pennello, passare poi una velina sulle setole per eliminare i residui.
Attenzione non è un prodotto cosmetico. Solo per uso esterno. Tenere lontano dalla portata dei bambini. In caso di contatto con gli occhi sciacquare immediatamente con acqua abbondante.
Contiene alcoohol, profumo, 5% di detergenti non ionici.
Facilmente infiammabile.
Quantità : 50 ml
Scadenza : -
PREZZO : 5,90 euro

Un brush cleaner, cioè un prodotto pulitore di pennelli istantaneo, da usare durante il trucco, è uno di quei prodotti molto utili per chi non ha una dotazione infinita di pennelli.
Mi sono trovata varie volte nella situazione di dover usare un pennello, magari da ombretto o anche da blush, ma sporco del colore usato o la volta precedente o usato poco prima per un altro colore di ombretto. E quando non c'è tempo per lavarlo e farlo asciugare serve appunto un prodotto di pulizia rapido che pulisce le setole dal colore ed evapora lasciando il pennello secco.
Così ho acquistato e testatto il brush cleanser della Kiko, mettendolo alla prova con 3 diversi pennelli : uno con setole sintetiche sporco di fondotinta, uno con setole naturali sporco di ombretto, e uno con setole sintitiche sporco di blush.
Anche se il liquido contiene alcool si sente poco la puzza di alcool in quanto ho presente anche una percentuale di profumo che rende il cleanser gradevole all'utilizzo.
Le mie personali opinioni sul risultato della pulizia sono diverse a seconda del tipo di pennello da pulire e come giudizio globale è discordante rispetto le molte recensioni positive trovate sul web, in quanto è un prodotto che io sconsiglio in quanto funziona solo sui pennelli piccoli da ombretto e ha un pessimo rapporto qualità prezzo.
Non lo ricomprerò più e andrò alla ricerca di un altro prodotto per pulire i pennelli.

Pennello da fondotinta con setole piatte e sintetiche : 2-3 spruzzi e pulizia su fazzolettino di carta. Il cleaner rimuove esclusivamente l'eccesso superficiale di fondotinta sul pennello, ma le setole all'interno rimangono molto sporche e piene di fondotinta. Aumentando gli spruzzi e massaggiando fra le setole il fondotinta non viene via e per pulire il pennello è per forza necessario lavarlo con acqua e sapone. Assolutamente bocciato ed è fra i tre risultati il peggiore! Nelle tre foto qua sotto vedere il pennello sporco di fondo, poi pulito con il Kiko brush cleanser e infine lavato con acqua a sapone mani.


Pennello da ombretto con setole piatte e di pelo naturale : 2 spruzzi e pulizia su fazzolettino di carta. Il cleaner rimuove bene tutta la polvere di ombretto dal pennello. Non rimane traccia di trucco e non è necessario lavare il pennello. In questo caso promosso. Nelle due foto qui sotto vedete il pennello sporco di ombretto viola e poi pulito con Kiko cleanser, non necessita di lavaggio.


Pennello da blush con setole rotonde e sintetiche : 4 spruzzi e pulizia su fazzolettino di carta. Il pennello è troppo grosso, con troppi peli e il cleaner non riesce a pulire all'interno, la pulizia è abbastanza superficiale. Servirebbero veramente molti, molti, troppi spruzzi per pulire il pennello meglio e comunque risulterebbe sempre sporco. Infatti lavandolo con acqua e sapone ci si accorge di quanto blush in realtà è rimasto nel pennello. Assolutamente bocciato! Nella foto qui sotto il pennello sporco di blush, pulito con Kiko cleanser e infine lavato con acqua e sapone.

05 dicembre 2011

DoBrasil nutrilabbra volumizzante

foto trovata su google
doBrasil nutrilabbra volumizzante : è l'innovativo stick ad effetto immediato per labbra più belle e carnose. Grazie alla sua esclusiva formulazione con Olio di Brasil Nut e Acido ialuronico, aumenta il turgore delle labbra e allo stesso tempo le idrata e le nutre contrastando la formazione di rughe.
Tripla azione + volume + idratazione + nutrimento
Dalla foresta amazzonica il nettare della bellezza.
Già dopo qualche minuto dall'applicazione si avverte un benefico pizzicore sulle labbra e dopo circa 15 minuti si vedono già i primi risultati. Per ottenere un perfetto risultato nell'arco di 30 giorni, si consiglia l'utilizzo quotidiano con 3 applicazioni al giorno anche in associazione con il colore.
Dermatologicamente testato. Uso esterno.
Prodotto finito non testato su animali.
Può contenere Mica e Titanium dioxide.
Quantità : 4,5 ml
Scadenza : 24 mesi dall'apertura
PREZZO : 12,50 euro

Non ho le labbra sottili, sono normali,  però a quasi tutte le donne con labbra nella media piacerebbe avere labbra un pò più grandi e carnose, per essere più sexy ed attraenti.
Sono anche abbastanza scettica su questi prodotti volumizzanti per labbra, perchè così come per i volumizzanti seno, solo la chirurgia estetica può fare veramente qualcosa.
Molti volumizzanti labbra che sono in commercio da anni contengono sostanze irritanti che gonfiano leggermente la mucosa (ad esempio quelli a base di peperoncino) dando un effetto rigonfiante immediato e hanno durata temporanea. Altri in formato lucidalabbra puntano semplicemente sull'effetto ottico creato dalla lucentezza del prodotto. 
Questo prodotto è in formato stick tipo rossetto, la consistenza e la texture di un burrocacao o balsamo labbra.
Applicando questo volumizzante non sento pizzicore o bruciore particolare quindi non sfrutta sostanze irritanti all'interno. 
Ho utilizzato questo volumizzante per 1 mese intero applicandolo 2 volte al giorno.
Funziona bene come prodotto emolliente, ammorbidente e nutriente, lasciando le labbra scorrevoli e senza screpolature, ma chi acquista un prodotto volumizzante labbra non cerca questo, cerca il volume, le labbra più grandi! Altrimenti una si compra un semplice burrocacao.
Vi mostro ora visivamente come erano le mie labbra al naturale prima del trattamento, alla prima applicazione dopo 15 minuti di posa e il risultato finale dopo il ciclo di 1 mese.
Come potete notare non ha dato alcun volume alle mie labbra, dopo 1 mese di applicazione nessun miglioramento sulla grandezza delle labbra, in conclusione è un prodotto che non rispetta le aspettative ed è inutile come volumizzante.

prima del trattamento


prima applicazione, dopo 15 minuti

dopo 1 mese, 2 volte al giorno

04 dicembre 2011

Bioderma white objective serum

foto trovata su google
Bioderma white objective serum : trattamento notte intensivo. Uniforma e illumina la carnagione. Anti macchie brune. Senza profumo. Favorisce la scomparsa delle macchie brune e ne previene la ricomparsa. La vitamina C riduce i pigmenti di melanina contenuti nell'epidermide. Combatte le iperpigmentazioni già presenti e previene le pigmentazioni future.
Il brevetto W.O. agisce sui principali meccanismi all'origine della pigmentazione della pelle assicurando il tal modo un'efficacia schiarente e preventiva ottimale.
L'azione peeling dell'acido glicolico attiva l'eliminazione delle cellule sature di pigmenti, attenua l'intensità delle macchie rivelando in tal modo lo splendore del viso.
Texture gel gradevole.
Applicare la sera prima di coricarsi sul viso e collo puliti. Può essere applicato localmente sulle macchie pigmentarie.
Evitare il contorno occhi. Dopo l'applicazione è possibile risentire di leggeri pizzicori passeggieri, soprattutto sulle pelli sensibili.
Quantità : 30 ml
Scadenza : 2 mesi dall'apertura
PREZZO 37,41 euro

Ho sofferto per anni di acne e la mia pelle adesso è di tipo misto, prevalentemente grassa con molte impurità. L'acne ha lasciato diversi segni sul mio viso, dai pori dilatati, alle cicatrici, alle macchie brune.
Le macchie brune in modo particolare, a differenza dei brufoli, si riescono a coprire completamente utilizzando un buon correttore e fondotinta ad alta coprenza, ma quando sono struccata sono proprio antiestetiche. 
Inoltre ho molte macchie brune anche sulle braccia e sulle spalle, causate dal mio brutto vizio di grattarmi le crosticine dei brufoli e unendo pillola anticoncezionale ed esposizione al sole e lampade, il risultato macchia bruna è garantito.
Così ho deciso di acquistare un prodotto specifico per cercare di depigmentarle e possibilmente eliminarle.
In farmacia mi hanno consigliato Bioderma white objective serum a base di vitamina C e acido glicolico da utilizzare tutti i giorni prima di andare a letto. Tutte le mattine invece ho utilizzato Effeclar Duo della La Roche Posay (vedi recensione) per combattere i brufoli.
Applicando il siero sul viso si avverte un pizzicore solo sui brufoli rossi infiammati, bruciore momentaneo del tutto sopportabile, sul resto della pelle nessun pizzicore.
Il siero dalla consistenza simil gel trasparente si assorbe molto velocemente e lascia la pelle completamente asciutta, secca e liscia.
Ho utilizzato tutto il flacone da 30 ml sul viso e puntualmente su braccia-spalle e mi è durato poco più di un mese. Utilizzandolo solo su tutto il viso vi durerà 2 mesi e ricordatevi che questo prodotto ha un PAO proprio di 2 mesi.
Per il viso ho continuato con 1 scrub settimanale che già facevo all'interno della pulizia del viso settimanale, mentre per le braccia ho aggiunto lo scrub 2 volte alla settimana sotto alla doccia con il Thalasso scrub Geomar (vedi recensione), che prima non facevo e limitavo a cosce-glutei.
La maggior parte del risultato nella foto del prima-dopo è dovuta a Effeclar Duo che trovo  ottimo contro i brufoli e pori della pelle : noterete infatti che i brufoletti rossi che avevo prima non ci sono più.
Concentratevi invece ora sulla differenza nelle macchie brune : il siero di Bioderma ha migliorato leggermente la situazione schiarendo le zone più marroni (il prodotto applicato su tutto il viso sbianca anche tutta la pelle del viso) rendendo il contorno della macchia meno nitido, più sfumato, ma purtroppo le macchie sono ancora visibili.

In conclusione un minimo di risultato c'è, non è un prodotto totalmente inutile, ma sicuramente serve più di 1 mese di trattamento per combattere le pigmentazioni marroni e non ricomprerò il prodotto, bensì ne proverò un altro.

viso prima

viso dopo 1 mese

braccio prima

braccio dopo 1 mese

01 dicembre 2011

Dischetti di cotone a confronto : Lycia, Conad, Fresh&Clean etc.

Questo post mette e metterà a confronto i vari dischetti di cotone che ho provato, quindi sarà un post aperto in cui man mano aggiungerò le varie recensioni, senza creare ogni volta un nuovo post specifico.
I dischetti di cotone sono uno di quei prodotti di alto consumo che uso tutti i giorni e li uso per tamponare il tonico sul viso mattina a sera (1 dischetto al mattino e 1 dischetto alla sera) e quando mi strucco gli occhi con lo struccante bifasico (1 dischetto per 2 occhi) e quando strucco il rossetto a lunga tenuta (1 dischetto).
Dal dischetto di cotone cerco quindi il maggior numero di dischetti al minor prezzo possibile, in quanto il dischetto non deve svolgere un lavoro molto difficile.
Attenzione controllate il numero di dischetti : alcune confezioni sono da 50, altre da 70 o 80, alcune da 100 pezzi; fate il giusto rapporto con il prezzo.
Le caratteristiche del dischetto ideale, prezzo a parte, sono : deve trattenere il prodotto senza trapassare o sciogliere il dischetto, non deve rompersi o bucarsi durante il suo utilizzo, non deve spaccarsi a metà aprendosi perchè è fastidioso e non deve lasciare pelucchi sul viso.



Lycia dischetti morbido struccoI dischetti struccanti Lycia Viso sono morbidi, igenici e sicuri perché sono 100% puro cotone dermatologico. Questi dischetti consentono una rimozione del trucco in profondità grazie alle speciali zigrinature che consentono di rimuovere il trucco passando il dischetto sul viso dall'alto verso il basso ed eliminare in profondità i residui del trucco passando il dischetto dal cento del viso verso l'esterno.
Sicuro sulla pelle. Strucco perfetto.  Maggiore efficacia.  Non lascia residui.
Quantità : 80 dischetti
Scadenza : -
PREZZO 1,60 euro

Questi dischetti sono molto sottili quindi vanno bene per trucchi normali ma se gli occhi hanno trucchi molto pesanti e waterproof forse sarà necessario usare 2 dischetti invece di 1. Per le labbra basta sempre 1 dischetto. Per il tonico 1 dischetto ma attenzione a non eccedere con il tonico perchè essendo il dischetto sottile si impregna subito e potrebbe colare liquido.
I dischetti non sono cuciti ai bordi e si
aprono leggermente ma senza sfaldarsi a metà, non lasciano pelucchi sul viso.
Attenzione perchè a seconda di dove si acquistano il prezzo può variare moltissimo, da un minimo di 1.30 euro ad un massimo di addirittura 3.50 euro!!!! Quindi aprite gli occhi e guardate il prezzo.
La qualità è nella media e se li trovate sui 1,60 euro massimo, si possono acquistare.

****************************
Fresh&Clean dischetti struccanti : double face in puro cotone. Bordo cucito più morbido e resistente, non si sfalda. Non si sfaldano grazie alla speciale cucitura sul bordo che li mantiene compatti. Sono delicati sulla pelle. Non lasciano pelucchi.
Hanno 2 superfici diverse, una liscia e l'altra goffrata, per una migliore versatilità d'uso. Il lato goffrato per l'applicazione di tonico, creme. Il lato liscio è più assorbente e adatto per rimuovere il makeup e smalto.
Quantità : 80 dischetti
Scadenza : -
PREZZO 2,30 euro

I dischetti della Fresh&Clean sono molto diversi rispetto ai Lycia. Vediamo subito che il bordo è cucito e pertanto non si sfaldano nemmeno un pò.
Lo spessore e la morbidezza del cotone è maggiore e per questo motivo è capace di trattenere di più i liquidi senza trapassare al di la del dischetto.

Anche la resistenza allo sfregamento è maggiore visto lo spessore superiore e quindi 1 dischetto riesce a struccare anche trucchi pesanti e waterproof, entrambi gli occhi.
Il prezzo è più alto ma la qualità è decisamente superiore e se utilizzate trucchi occhi pesanti vi consiglio questi della Fresh&Clean perchè ne usate 1 invece di 2 della Lycia e quindi alla fine c'è risparmio. Se invece usate il dischetto solo per il tonico o truccate poco gli occhi potete optare per qualcosa di più economico.
Comunque se li trovate in sconto non fateveli sfuggire!

****************************
Conad dischetti per uso cosmetico : i dischetti Conad, morbidi e resistenti, sono realizzati in cotone 100%, candeggiato con ossigeno senza l'uso di cloro o prodotti derivati dal cloro e senza l'uso di sbiancanti ottici. Ideali per detergere perfettamente e con delicatezza il viso e collo, rimuovono velocemente il trucco senza lasciare residui. Cotone idrofilo. Composizione 100% cotone. Realizzato in puro cotone 100% microbiologicamente testato e candeggiato con acqua ossigenata. Confezione richiudibile.
Quantità : 70 dischetti
Scadenza : -
PREZZO 0,99 euro

I dischetti Conad sono identici in tutto e per tutto ai dischetti Lycia : stessa grandezza, stesso spessore sottile, stessa compattezza del cotone, non cuciti, trattengono poco i liquidi ma non lasciano pelucchi, per struccaggio occhi leggero o medio non si disfano, qualità nella media.
Il prezzo però, supponendo pari dischetti (anche se i lycia sono 80 e i conad 70), è inferiore per i dischetti Conad, pertanto tra i dischetti Conad e i dischetti Lycia, scegliete assolutamente i Conad.

****************************

Colluttori a confronto : Listerine, Pasta del Capitano, Antica Erboristeria etc.

Questo post mette e metterà a confronto i vari colluttori che ho provato, quindi sarà un post aperto in cui man mano aggiungerò le varie recensioni, senza creare ogni volta un nuovo post specifico.
Il colluttorio infatti è uno di quei prodotti che completa la pulizia dei miei denti, dopo lo spazzolino, una volta al giorno.

foto trovata su google

Listerine Totale Care colluttorio :  il collutorio antibatterico, con la sua caratteristica formulazione a base di Oli Essenziali (Mentolo, Timolo, Eucalitpolo e Metil Silicilato) aiuta a combattere i batteri causa di placca, disturbi gengivali e alitosi. Grazie alla sua formulazione liquida assicura una protezione antibatterica completa di tutto il cavo orale anche nelle zone difficili da raggiungere attraverso il solo utilizzo di mezzi meccanici (spazzolino, filo interdentale/scovolino).
Listerine® assicura una completa igiene orale grazie alla sua capacità di penetrare in profondità nella placca eliminandone più del 51% rispetto al solo utilizzo di spazzolino e filo interdentale. Tale azione sulla placca aiuta a diminuire l’infiammazione gengivale.
Inoltre utilizzato 2 volte al giorno con regolarità assicura un alito fresco per tutta la giornata ed una piacevole sensazione di pulizia.

Listerine® TOTAL CARE, è il collutorio multi-beneficio che assicura pulizia e protezione completa. La salute del cavo orale è garantita dai 6 benefici: riduce la placca; mantiene le gengive sane; rafforza i denti contro la carie; previene il tartaro aiutando a mantenere il bianco naturale dei denti; elimina fino al 99,9% dei batteri del cavo orale (in test di laboratorio); garantisce un alito fresco per 24 ore. Versare 20 ml (4 cucchiaini) di prodotto non diluito in un bicchiere. Effettuare uno sciacquo per 30 secondi 2 volte al giorno dopo la normale pulizia dei denti, facendo passare bene il liquido in tutta la bocca.
Quantità : 250 ml
Scadenza : 24 mesi dall'apertura
PREZZO 5,60

Ho comprato il formato piccolo da 250 ml per provarlo, vista la pubblicità martellante di questo prodotto, nonostante il prezzo più alto rispetto agli altri colluttori sul mercato.
Fra i vati tipi ho scelto il total care perchè è il più completo.
Non mi piace molto il fatto che al secondo posto contenga alcool, troppo aggressivo sullo smalto e sulle gengive.
Comunque, purtroppo, questa recensione inizia e finisce qui perchè non sono in grado di utilizzare questo colluttorio. Provato due volte e mai più utilizzato.
Non tanto per l'effetto bomba o per il bruciore che alcuni descrivono, cosa che riuscirei a sopportare e sopporto in altri colluttori, ma per lo sgradevolissimo effetto sulla lingua e sulle mucose della bocca, "lega in bocca", asciuga la lingua e le gengive.
Mi fa letteralmente rabbrividire. Assolutamente non riesco a tenere in bocca questo colluttorio per 30 secondi, anche se diluito in acqua.
In conclusione è per me una cosa veramente insopportabile, perciò non lo acquisterò mai più.

**********************************


foto trovata su google

Antica Erboristeria colluttorio Sensitive : Il nuovo collutorio Antica Erboristeria Sensitive è particolarmente indicato per gengive sensibili.
La formula, arricchita da un estratto naturale di Aloe Vera, nota per la sua azione lenitiva e le sue proprietà anti infiammatorie, in combinazione con il fluoro, (che combatte la formazione della carie, remineralizzando e rendendo più forte lo smalto), e la Clorexidina, (antibatterico utilizzato in campo odontoiatrico, noto per la sua capacità di prevenzione batterica), agisce in profondità all’interno del cavo orale e offre una piacevole sensazione di sollievo. Assicura una protezione profonda, una prevenzione batterica insieme ad una prevenzione antiplacca e anticarie, per una freschezza duratura del cavo orale. Solo per adulti.
Utilizzare 2 volte al giorno dopo aver spazzolato i denti. Riempire il tappo-dosatore fino alla linea. Usare non diluito per circa 30 secondi, poi espellere.
Quantità : 500 ml
Scadenza : 3 mesi dall'apertura
PREZZO 2,45 euro

Ho scelto questo colluttorio perchè specifico per denti e gengive sensibili, senza alcool, e perchè c'è scritto che da sollievo, con aloe vera.
Il prezzo è decisamente buono, così come il rapporto qualità-prezzo.
Questo colluttorio fa al caso mio perchè dopo 30 secondi in bocca la sensazione è di estrema freschezza, come voglio io, ma senza bruciare eccessivamente e soprattutto non "lega" in bocca a differenza di Listerine.
Dopo l'utilizzo rimane una buona sensazione di fresco e pulizia generale.
In conclusione mi sento di consigliare questo colluttorio.


**********************************

 
foto trovata su google
Pasta del Capitano colluttorio antiplacca : formula dei laboratori di ricerca farmaceutici dott. Ciccarelli, non contiene alcool, evitando fastidiosi bruciori e irritazioni e rendendone piacevole l'uso a tutta la famiglia. L'equilibrata selezione dei principi attivi contenuti svolge efficacemente quattro funzioni :
Antiplacca grazie alla presenza del triclosan che agevola la prevenzione della placca e contribuisce a contrastare il riformarsi;
Rinforza i denti, gli ioni di fluoro conferiti dal sodio fluoruro rinforzano la dentina contribuendo alla prevenzione delle carie;
Protegge le gengive, grazie alla centella asiatica, principio attivo naturale astringente e lenitivo;
Antialitosi, grazie ai selezionati oli essenziali elimina il cattivo odore provocato dalla fermentazione e mantiene a lungo l'alito fresco e profumato.
Il prodotto non va diluito. Usare il tappo come dosatore e fare uno sciacquo di almeno 30 secondi. Pasta del capitano colluttorio antiplacca può essere usato quotidianamente e precedere o seguire il normale lavaggio dei denti.
Made in Italy.
Evitare di ingerire. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Da non utilizzare nei bambini al di sotto dei 6 anni. Richiudere il contenitore del prodotto subito dopo il suo utilizzo.
La durata del periodo di post apertura espressa in mesi è riferita al prodotto correttamente conservato e nelle normali e prevedibili condizioni d'uso.
In caso di fenomeni allergici sospendere l'uso.
Quantità : 400 ml
Scadenza : 6 mesi dall'apertura
PREZZO 2,18 euro

Sulla confezione di questo colluttorio c'è scritto "antiplacca" ma leggendo poi le indicazioni serve per tutto : contro la carie, contro l'alitosi, lenitivo gengive etc. quindi è un prodotto completo per la bocca.
Non contiene alcool e utilizzandolo la sensazione è di estrema freschezza e pulizia.
Mi sono trovata molto bene anche con questo colluttorio, che consiglio, anche se Antica Erboristeria resta il mio preferito per una questione di risparmio : a circa parità di prezzo Pasta del Capitano offre 400 ml, mentre Antica Erboristeria sono 500 ml.


**********************************

30 novembre 2011

Iodase crema actisom trattamento cellulite profonda

foto trovata su google
Iodase crema actisom trattamento contro la cellulite profonda : trattamento cosmetico specifico contro gli inestetismi della cellulite profonda, anche in presenza di uno stadio avanzato.
Grazie alla messa a punto di nuovi veicolanti i principi funzionali sono rapidamente assorbiti dall'epidermide andando ad attaccare l'inestetismo in maniera molto mirata e decisa.
Questi sistemi di piccole dimensioni hanno la capacità di inglobare, trasportare e rilasciare i principi funzionali andando a fissarsi sulla superficie cutanea. Grazie alle loro proprietà bioadesive formano un vero e proprio film molecolare che rilascia in maniera continuativa e costante principi funzionali del prodotto sulla superficie trattata. Questi sistemi vescicolari contengono al loro interno caffeina ed escina, scelti in maniera mirata per garantire un intervento polivalente e sicuramente efficace sugli inestetismi della cellulite profonda, la così detta cellulite dura.
Applicare e massaggiare la crema con movimenti circolari dal basso verso l'alto 1-2 volte al giorno sulla zona interessata sino a completo assorbimento. Il rossore che normalmente appare sulla pelle dopo l'applicazione scompare in pochi minuti ed è dovuto alle sostanze attivatici presenti che favoriscono la permeazione cutanea dei componenti di Iodase.
La crema, data la presenza di veicolanti ad alta permeazione, viene prontamente assorbita lasciando la pelle morbida ed idratata.
L'uso continuativo di iodase permette di ottenere risultati già in 3-4 settimane in relazione allo stadio dell'inestetismo e alla risposta individuale al prodotto.
Nella fase iniziale applicare la crema almeno 2 volte al giorno per ottenere una azione adeguata. A risultato acquisito, è consigliabile prolungare il trattamento come mantenimento e per favorire uno stato trofico tissutale equilibrato.
Per precauzione non usare il prodotto in caso di gravidanza.
Evitare il contatto con occhi e mucose. Lavarsi accuratamente le mani dopo l'uso. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Prodotto cosmetico per uso esterno, non ingerire.
Conservare il prodotto in luogo fresco con tappo chiuso.
Made in Italy.
Quantità : 200 ml
Scadenza : 12 mesi dall'apertura
PREZZO 37,05 euro

Dopo l'acquisto e l'utilizzo per 2 mesi di Somatoline bustine (vedi recensione) e visto che è richiesto un periodo di sospensione per poi eventualmente ripetere la cura per altri 2 mesi, ho acquistato la crema Iodase actisom della Natural Project, nella versione Actisom per "cellulite profonda".
Infatti ci sono diversi prodotti della Iodase per la cellulite (ma anche per l'adiposità, rassodanti, drenanti, antismagliature, nutrienti, idradanti, volumizzanti etc.) in formato crema, in mousse, in bustine, in fiale, in cerotti ect. con effetto termogenico o meno.
La crema Iodase actisom non è di tipo termogenico e infatti non fa nè caldo nè freddo, non pizzica e sinceramente a parità di risultato lo preferisco dato che alcune creme ghiacciano la pelle e in inverno non è piacevole.
Il prodotto è una crema-gel dalla texture sottile e vellutata sulla pelle, di colore verdino, si massaggia molto bene.
Attenzione perchè premendo il tubo fuoriesce molta crema, proprio perchè molto fluida, quindi non schiacciate troppo per evitare di sprecare prodotto che non torna più dentro al tubo!!
L'odore è particolare e piacevole, fresco.
Utilizzando il prodotto 2 volte al giorno, a partire dal ginocchio in su, cosce e glutei, il tubo da 200 ml non vi durerà molto in quanto riuscirete a coprire massimo 3 settimane di utilizzo.
Una volta finito il tubo e tagliato a metà non c'è molto spreco di prodotto e rimane crema per un'altra applicazione.
Il prodotto promette risultati già in 3-4 settimane pertanto è possibile dare un giudizio del prodotto usando solo 1 tubo di crema.
A mio parere alla prova della vista non c'è alcun risultato migliorativo nell'arco delle 3 settimane e quindi non acquisterò un'altra scatola.
Anzi, a guardare bene, anche se forse dipende dalla luce diversa presente nella stanza o dal flash, la mia pelle sembra quasi peggiorata. Di sicuro non migliorata.
La pelle risulta sempre molto morbida, liscia e vellultata al tatto ma non ci sono risultati visibili reali sull'irregolarità della pelle (bozzi e dislivelli) come invece avevo ottenuto usando la Somatoline bustine per un 1 mese e poi per 2 mesi. Pertanto il primo posto tra i prodotti per combattere la cellulite rimane sempre Somatoline in bustine!!!
Sinceramente se devo acquistare una crema per le gambe-cosce-glutei da alternare a Somatoline, che come beneficio mi da la sola morbidezza al tatto, ma non diminuisce la cellulite, preferisco acquistare qualcosa di più economico ma che mi da lo stesso effetto.
Vi mostro ora i risultati a fine tubo dopo 3 settimane di utilizzo mattina e sera.

In conclusione non mi sento di consigliare questa crema contro la cellulite e visto lo scarso rapporto qualità-prezzo non la consiglio nemmeno come crema generica per le gambe.

prima

dopo 3 settimane di utilizzo